Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente. Chiudendo questo banner, cliccando al di fuori di esso o navigando su questo sito acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca qui

Il salvataggio della Città Capoluogo è un bene per l'intera comunità lucana.

Creato Martedì, 19 Maggio 2015 08:54

Vicari

 "È stato un lavoro duro e inteso quello di provare a salvare la città di Potenza. Oggi, a pochi metri dal traguardo, non bisogna disperderlo per logiche di parte. La città capoluogo rappresenta l'intera Regione, il suo salvataggio è un bene per l'intera comunità lucana". Così ha esordito Aurelio Pace, Capogruppo in Consiglio Regionale e Coordinatore Nazionale dei Popolari per l'Italia, che ha continuato dichiarando "la riduzione della sanzione per lo sforamento

del patto di stabilità dovuto al dissesto finanziario causato dalle cattive gestioni del passato, unitamente alla delibera della Giunta Regionale di Basilicata che si impegna a riconoscere in quattro anni le risorse necessarie a presentare il bilancio riequilibrato, sono due atti fondamentali per salvare Potenza e scongiurare l'arrivo del Commissario. Senza una guida politica, la città rischierebbe un ulteriore sacrificio, non sopportabile per le tante famiglie che già vivono una situazione di stringente disagio". Pace ha poi concluso "ora non ci resta che attendere la fattibilità di riequilibrare il bilancio in quattro esercizi, così come il Governo nazionale ha rappresentato essere possibile in Consiglio Comunale attraverso le parole del vice Ministro degli Interni. Dobbiamo affrontare questa delicata fase con la consapevolezza che tutti gli sforzi fatti dai Popolari per l'Italia sono andati in questa direzione, mettendo da parte, per il bene della comunità, ogni logica di partito. In questa ottica si è fatto molto, anche favorendo l'interlocuzione con il MISE, per rendere disponibili per la Regione Basilicata 130 milioni di euro da poter gestire fuori dai rigidi paletti del patto di stabilità. È attraverso questo intervento, infatti, che è stato possibile dare corso alla delibera di Giunta che si impegna a sostenere il Capoluogo. Oggi, senza dimenticare tutti gli sforzi messi in campo, chi ama veramente Potenza deve adoperarsi sostenendo il buon lavoro di risanamento portato sino ad oggi avanti da Dario De Luca e offrendogli la possibilità di governare questo straordinario processo di rinascita cittadina, al netto delle casacche".