Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente. Chiudendo questo banner, cliccando al di fuori di esso o navigando su questo sito acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca qui

Legge elettorale: Mauro, modifiche Italicum ricatto per Berlusconi

mauro la7

ROMA – “Le leggi elettorali non si fanno per escludere qualcuno. L’Italicum è stato pensato per danneggiare Grillo. ...

Oggi le modifiche all’Italicum sono pensate per tenere sotto ricatto e far fuori Berlusconi.

In un caso e nell’altro, tutto ciò è antidemocratico. Per come penso io la democrazia parlamentare italiana, è chiaro che mi sento garantito più di ogni altra cosa, da una legge elettorale che somiglia molto a quella venuta fuori dal lavoro della Corte costituzionale, ovvero una legge proporzionale dove si contano i voti e dove sia impensabile che uno con pochi voti prenda troppo potere”. Lo ha detto il presidente dei Popolari per l’Italia Mario Mauro in una sua intervista a Radio Città Futura. “Oggi – ha detto Mauro – nel momento in cui la maggioranza di Renzi rivendica un proprio assetto che mette in difficoltà quell’accordo consociativo stretto nel cosiddetto patto del Nazareno, Forza Italia è ancora più profondamente in difficoltà e si interroga su che cosa voglia dire stare all’opposizione. Intanto però chi sta nella maggioranza farebbe bene a farsi un’altra domanda. Facendo i reggicoda o i dudù di Renzi si riesce ad esprimere un profilo politico o si diventa polvere nella polvere?”.

Clicca qui per informazioni sul Libro GENDER

Progetto Popolare Basilicata

WEB LOGO

Scuola di Formazione Politica - FormaPop

FormaPop - School Of Live

       

Libro sul Gender

Libro sulla Teoria del Gender: Clicca qui!

"Mezz'ora di Pace" Sabato alle ore 10.00

Mezz'ora di Pace Sabato alle ore 10.00

Radio Tour: il Taccuino di Aurelio Pace

Il taccuino di Aurelio Pace su Radio Tour

Bandi e Avvisi

bandieavvisi1

Le parole di Papa Francesco

libreriadelsanto

La proposta

La bellezza in Costituzione

 

Clicca qui per collegarti al sito del Comune di Potenza

Clicca qui per collegarti al sito della Regione Basilicata

Clicca qui per collegarti al sito del Gruppo PPE al Parlamento Europeo

popolari italia